Quars – Indice di Qualità dello Sviluppo Regionale

QUARS 2006 QUARS 2007 QUARS 2008 QUARS 2009 QUARS 2010
Quars 2005
Come si vive in Trentino
Rapporto Quars nella provincia di Ascoli
Quars 2004

Da dieci anni Sbilanciamoci! raccoglie una notevole quantità di dati a livello regionale al fine di ricavarne degli indicatori di sviluppo. Il risultato di questo lavoro è il Quars (Indice di Qualità dello Sviluppo Regionale) un indicatore che prova a individuare e collegare tra loro le componenti di uno sviluppo fondato sulla sostenibilità, la qualità, l’equità, la solidarietà e la pace.

Dal 2003, anno della pubblicazione del primo rapporto “Quars – Come si vive in Italia?” a oggi, la campagna si è posta l’obiettivo di stimolare il dibattito pubblico e di catturare l’attenzione e la sensibilità della politica, sottolineando come la correlazione tra ricchezza economica e qualità della vita non sia affatto scontata e quanto sia urgente assumere un approccio scientifico e culturale diverso per misurare questi fenomeni nella loro complessità.

Il Quars ha considerato la qualità dello sviluppo e della vita nelle Regioni italiane sulla base di 41 indicatori statici distribuiti all’interno di sette dimensioni: Ambiente, Economia e lavoro, Diritti e cittadinanza, Salute, Istruzione e cultura, Pari opportunità, Partecipazione. I dati raccolti sono stati elaborati annualmente con lo scopo di stilare classifiche di rendimento che avessero la forza di illustrare i comportamenti più o meno virtuosi delle Regioni italiane per le sette dimensioni considerate nonché una graduatoria generale di “benessere”.

Confrontare la classifica del Quars con quella della ricchezza prodotta per Regione e in relazione alla spesa pubblica regionale è un esercizio utile per verificare come ricchezza e benessere, qualità della vita e dello sviluppo non vadano necessariamente d’accordo.

Attraverso il Quars, e le pubblicazioni e iniziative connesse, Sbilanciamoci! propone un diverso paradigma economico che, fondato sulla sostenibilità ambientale, la conoscenza, la qualità e l’equità sociale, è guidato da un’idea alternativa di benessere in cui si rimettano al centro i beni comuni, i diritti, la coesione sociale e la tutela dell’ambiente.

Questo il paradigma che propone la campagna, e questa dovrebbe essere la sfida per le istituzioni e le politiche pubbliche. In tal senso, gli indicatori di benessere non rappresentano solo un tema di dibattito scientifico e culturale, ma anche, e soprattutto, un modo per orientare le politiche e le scelte istituzionali verso un nuovo modello di sviluppo e di società. Si tratta di una partita da vincere, per costruire un’“Italia capace di futuro”.

Il lavoro del Quars si inserisce nell’ambito dell’ampio filone di ricerca, nazionale e internazionale, che si occupa di misurare il benessere attraverso un approccio multidimensionale allo sviluppo. Negli ultimi anni, infatti, sono stati pubblicati diversi studi, tutti ispirati al superamento del Pil quale unico indicatore della crescita economica e dello sviluppo.

Nel 2013 il rapporto Bes – Benessere equo e sostenibile – ha compiuto un enorme passo in avanti rispetto alle precedenti esperienze, incarnando e rappresentando un’idea di progresso condivisa a livello nazionale. Il lavoro, nato da un’iniziativa del Cnel e dell’Istat, è infatti frutto di un percorso che, con la costituzione del Comitato di indirizzo sulla misura del progresso della società italiana, ha coinvolto sia alcuni tra i maggiori esperti dei diversi aspetti che contribuiscono al benessere, sia la società italiana, le parti sociali, il mondo dell’associazionismo.Tra questi, un contributo fondamentale, in termini di attivazione sociale, radicamento territoriale, mobilitazione di risorse, elaborazione di informazioni, saperi e conoscenza, è stato dato proprio dalla campagna Sbilanciamoci! con la sua decennale attività nell’ambito della misurazione del benessere sul territorio italiano, soprattutto a livello regionale ma anche provinciale e comunale.

 

QUARS 2010
QUARS 2009
QUARS 2008
QUARS 2007
QUARS 2006
QUARS 2005
QUARS 2004

E’ anche possibile richiedere una copia dei Rapporti scrivendo a info@sbilanciamoci.org

Share on Facebook50Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn2Email this to someone

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org