Aspettando il 2014: la società civile afghana su pace, giustizia e riconciliazione

Orfane a FarahLunedì 16 dicembre alle ore 10, nella sala Onofri del ministero degli Affari Esteri di Roma verrà presentata la ricerca Aspettando il 2014: la società civile afghana su pace, giustizia e riconciliazione, promossa dalla Rete Afgana in collaborazione con Arcs, Aidos, Nexus, Oxfam Italia.

Realizzato dal giornalista e ricercatore Giuliano Battiston nel corso di quasi cinque mesi di ricerca in sette diverse province afgane, lo studio analizza quattro questioni chiave del conflitto afghano: le cause della guerra e i fattori che alimentano la mobilitazione anti-governativa; il processo di pace e di riconciliazione; il rapporto tra pace e giustizia; le aspettative per il post-2014, quando si concluderà la missione Isaf della Nato.

Oltre all’autore Giuliano Battiston e all’ambasciatore dell’Afghanistan in Italia Zia Uddin Nezam*, alla presentazione della ricerca parteciperanno il ministro Francesco Fransoni, inviato speciale per Afghanistan e Pakistan del Mae; il ministro Alessandro Gaudiano, responsabile Task force Afghanistan; Daniela Colombo dell’associazione Aidos; Silvia Stilli, direttore di Arcs.

Coordina l’incontro Emanuele Giordana, giornalista e portavoce della Rete “Afgana”.

La presentazione sarà accompagnata dall’esposizione di alcune foto di Romano Martinis, parte della mostra inaugurata da Martinis lo scorso giugno al centro ACKU, Afghan Center at Kabul University.

* da confermare

E’ necessario accreditarsi scrivendo a segreteria_arcs@arci.it, oppure ad afgana07@gmail.com.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org