Sciopero generale regionale-CGIL Lazio

“Gli ultimi dati Istat ci dicono che in sei mesi nel Lazio hanno perso il lavoro quasi 80mila lavoratori, di cui 50mila uomini e 29mila donne e che negli ultimi tre mesi del 2011 il numero di disoccupati è aumentato di 60mila unità raggiungendo quota 274mila, un dato che non si vedeva da oltre 20 anni. In questo quadro, se passasse la riforma del mercato del lavoro così come delineata dal ministro Fornero, assisteremmo nel nostro territorio a un’esplosione del dramma sociale per decine di migliaia di famiglie”.

Così, in una nota, Claudio Di Berardino, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio. “Dalla crisi – continua – non si esce se non attraverso un piano per il lavoro. Per questo motivo, per ribadire che il lavoro non è una merce ma è indissolubilmente legato alla dignità dell’individuo, per dire no ai licenziamenti facili e alla precarietà, per chiedere crescita, sviluppo e lavoro, la Cgil di Roma e del Lazio, nell’ambito delle iniziative promosse dalla Cgil nazionale, continua la mobilitazione e proclama per venerdì 20 aprile uno sciopero generale regionale con manifestazioni in ogni capoluogo di provincia”.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org