Mercato del lavoro: una brutta riforma

Una brutta riforma quella del mercato del lavoro. Un provvedimento che non serve nè ai giovani per uscire dal precariato, nè alle donne per avere un maggiore accesso al mercato del lavoro: anzi, queste ultime, a causa della modifica dell’art. 15 rischiano di essere ulteriormente discriminate ed espulse dai luoghi di lavoro.

Aumenterà la “flessibilità” in uscita mentre rimane altissima la “flessibilità” (cioè la precarietà) in entrata.  I “collaboratori a progetto” rimangono senza tutele e diminuiscono ancora di più le tutele per i lavoratori dipendenti e gli ammortizzatori sociali per chi perde il rapporto di lavoro. Una delle priorità è sciuramente il lavoro per i giovani.

La campagna Sbilanciamoci ormai 10 mesi fa ha lanciato un “Piano giovani”, le cui proposte -contro la precarietà e la riqualificazione della formazione e dell’istruizione- sono ancora valide ed attuali.

Leggi qui le proposte…Scarica il PIANO GIOVANI di Sbilanciamoci!

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

1 commento per “Mercato del lavoro: una brutta riforma”

  1. […] proposte della campagna sbilanciamoci.org, perché le alternative esistono e perché forse sarebbe il caso di smetterla di sentirsi dire che […]

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org