La misurazione del benessere

Promozione della misurazione del benessere in ambito locale urbano secondo un approccio di sviluppo umano

Nell’ambito del progetto di ricerca Umanamente, l’associazione Lunaria, in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha pubblicato il rapporto“La misurazione del benessere ad Arezzo. Promozione della misurazione del benessere in ambito locale urbano secondo un approccio di sviluppo umano” calcolando un indice sintetico di benessere su scala comunale, prendendo in considerazione la serie storica 1999-2009 per 45 indicatori relativi ai domini Ambiente; Economia e lavoro; Diritti e cittadinanza; Salute; Istruzione; Pari opportunità; Partecipazione.

PRESENTAZIONE:

Cosa vuol dire sviluppo di una comunità? La nostra amministrazione lo interpreta in termini di sviluppo umano sostenibile, nella visione multidimensionale del premio Nobel per l’Economia Amartya Sen: obiettivo della buona amministrazione è porre le persone in condizione di operare le scelte che ritengono conformi ai propri valori.

Le dimensioni del benessere non puramente economiche non sono di immediata quantificazione, a differenza del prodotto interno lordo o del reddito pro capite.

Il Comune di Arezzo ha quindi promosso il progetto europeo “UmanamEnte. Politiche per uno sviluppo umano sostenibile”, volto a costruire strumenti perché gli amministratori locali possano leggere i bisogni delle persone e valutare l’impatto delle scelte politiche in termini di sviluppo umano. I ricercatori coinvolti nel progetto, cui va il nostro plauso, hanno già realizzato scuole e pubblicazioni sui temi delle migrazioni, della disabilità, della cooperazione tra territori e della misurazione del benessere e della sostenibilità a livello locale.

“La misurazione del benessere ad Arezzo” sperimenta a livello del Comune di Arezzo la costruzione di indicatori, ossia valori numerici di misura, dello sviluppo umano nelle sue diverse dimensioni: ambiente, economia e lavoro, salute, diritti e cittadinanza, istruzione e cultura, partecipazione, pari opportunità. Offre così uno strumento che, attraverso il confronto tra diversi periodi e tra diversi territori, potrà mettere gli amministratori degli enti ed i cittadini in condizione di confrontare l’esito di diverse scelte politiche.

Stefania Magi, Assessora all’Integrazione del Comune di Arezzo

 

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org