Le armi come impresa

L’industria delle armi è in Italia (e nel mondo) un business che – a differenza di altri settori produttivi – non conosce crisi. Aumentano le spese militari e il commercio delle armi dappertutto e in ogni comparto: dalle armi leggere all’elettronica, dalla cantieristica al settore aereo-spaziale.Le guerre di questi anni hanno alimentato una corsa al riarmo che ha dato impulso alle industrie pubbliche e private del settore. Nel volume Vincenzo Comito analizza le tendenze dell’industria militare italiana e in particolare il caso della Finmeccanica, la principale impresa italiana a partecipazione pubblica che sul business delle armi ha costruito la sua fortuna. Il presente lavoro, pubblicato dalle Edizioni dell’Asino, è stato portato avanti in collaborazione con la campagna Sbilanciamoci!, che da anni partecipa attivamente alle attività di studio, ricerca, intervento, sui temi delle spese militari e di una possibile più generale riconversione dell’economia verso impieghi pacifici ed ecocompatibili.

Le armi come impresa

L’industria delle armi è in Italia (e nel mondo) un business che – a differenza di altri settori produttivi – non conosce crisi. Aumentano le spese militari e il commercio delle armi dappertutto e in ogni comparto: dalle armi leggere all’elettronica, dalla cantieristica al settore aereo-spaziale.Le guerre di questi anni hanno alimentato una corsa al riarmo che ha dato impulso alle industrie pubbliche e private del settore. Nel volume Vincenzo Comito analizza le tendenze dell’industria militare italiana e in particolare il caso della Finmeccanica, la principale impresa italiana a partecipazione pubblica che sul business delle armi ha costruito la sua fortuna.

Il presente lavoro, pubblicato dalle Edizioni dell’Asino, è stato portato avanti in collaborazione con la campagna Sbilanciamoci!, che da anni partecipa attivamente alle attività di studio, ricerca, intervento, sui temi delle spese militari e di una possibile più generale riconversione dell’economia verso impieghi pacifici ed ecocompatibili.

L’autore
Vincenzo Comito. Ha lavorato per molti anni come consulente e dirigente nell’industria (gruppo Iri, Olivetti, Movimento cooperativo). Attualmente consulente aziendale e docente di finanza aziendale presso l’università di Urbino; tra le sue pubblicazioni si segnalano Storia della finanza d’impresa, Utet Libreria (Torino 2002) e L’ultima crisi. La Fiat tra mercato e finanza, Ancora del Mediterraneo (Napoli 2005).

Le Edizioni dell’Asino sono un progetto frutto della collaborazione tra Lunaria e Lo Straniero con la partnership di Redattore Sociale

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org