Il Forum sociale mondiale è tornato… a Belem!

Dal 27 gennaio al 1 febbraio nel cuore dell’Amazzonia migliaia di delegati provenienti da più di 4000 movimenti, popoli indigene, sindacati, realtà della società civile, ONG e chiese si incontrano di nuovo tutti insieme per dimostrare che un altro mondo è già possibile. Più di 4000 organizzazioni sociali e indigene provenienti da 65 Paesi di tutto il mondo si riuniranno a Belem, nell’Amazzonia brasiliana, per celebrare la 9a edizione del Forum Sociale Mondiale con sessioni plenarie, seminari, workshop ,cerimonie, attività sportive e artistiche.  Il World Social Forum è uno spazio aperto, plurale, diversificato, non governativo e non di parte che stimola la discussione e la riflessione decentrata per costruire esperienze di scambio ed alleanze tra i movimenti e le organizzazioni impegnate in azioni concrete per un mondo più giusto e democratico.

Il Forum sociale mondiale è tornato… a Belem!

…ed a partire dal 15 gennaio comincerà da Roma una staffetta di conferenze stampa simultanee tutt’intorno al pianeta

Dal 27 gennaio al 1 febbraio nel cuore dell’Amazzonia migliaia di delegati provenienti da più di 4000 movimenti, popoli indigene, sindacati, realtà della società civile, ONG e chiese si incontrano di nuovo tutti insieme per dimostrare che un altro mondo è già possibile.

Più di 4000 organizzazioni sociali e indigene provenienti da 65 Paesi di tutto il mondo si riuniranno a Belem, nell’Amazzonia brasiliana, per celebrare la 9a edizione del Forum Sociale Mondiale con sessioni plenarie, seminari, workshop ,cerimonie, attività sportive e artistiche.  Il World Social Forum è uno spazio aperto, plurale, diversificato, non governativo e non di parte che stimola la discussione e la riflessione decentrata per costruire esperienze di scambio ed alleanze tra i movimenti e le organizzazioni impegnate in azioni concrete per un mondo più giusto e democratico.

Perché ci sono milioni di donne e uomini, organizzazioni, reti, sindacati in tutte le parti del mondo che lottano, con tutta la ricchezza della loro pluralità e diversità e le loro alternative e proposte, contro il neoliberismo, la guerra, il colonialismo, il razzismo e il patriarcato. E affrontano da anni crisi ed emergenze sociali, ambientali, economiche e finanziarie grazie all’autorganizzazione popolare dal basso.

A Belem si incontreranno movimenti e realtà provenienti da Argentina, Bangladesh, Belgio, Bolivia, Brasile, Burkina Faso, Canada, Cile, Cina, Colombia, R.D. Congo, Costa d’Avorio, Cuba, Danimarca, Repubblica Dominicana, Ecuador, Egitto, Inghilterra, Finlandia, Francia, Guyana francese, Germania, Guinea, Haiti, India, Israele, Italia, Giappone, Giordania, Libia, Kenya, Mali, Messico , Marocco, Nepal, Paesi Bassi, Nicaragua, Nigeria, Norvegia, Pakistan, Palestina, Paese Basco, Paraguay, Perù, Filippine, Russia, Senegal, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Tanzania, Turchia, Uruguay, Stati Uniti, Venezuela, Zambia, Zimbabwe, e molti altri ancora…

La Giornata Pan-Amazzonica
La seconda giornata del FSM 2009 (il 28 gennaio) sarà completamente dedicata ai 500 anni di resistenza, conquiste e prospettive delle popolazioni native e afrodiscendenti. Nella Giornata Pan-Amazonica, organizzata in parallelo rispetto al quinto Social Forum Pan-Amazonico, popoli e movimenti di tutta l’Amazzonia parleranno con il mondo e lanceranno alleanze mondiali utilizzando, tra l’altro, i metodi tradizionalmente propri del Forum sociale Pan-amazzonico come i No Borders Meeting, le carovane su strada e via fiume. Questa decisione del Comitato internazionale ha materializzato il desiderio di rendere il WSF 2009 uno spazio dove tutti i movimenti panamazzonici potessero assumere un proprio volto e una propria voce.
Programma: www.fsm2009amazonia.org.br/wsf2009-amazon/day-of-pan-amazon

Belem "expanded"
Le organizzazioni di tutto il mondo possono partecipare al FSM 2009 anche collegando le proprie attività, iniziative, gruppi e mobilitazioni via Internet, tv e radio. Da Bogotà a Kinshasa, da Malmo alla Palestina, da Parigi a Tijuana, più di 300 iniziative di connessione sono già state iscritte per i giorni del Forum.
Belem "expanded" sarà un territorio virtuale costruito per ospitare le iniziative decentrate e le connessioni con il territorio amazzonico. L’idea è quella di consentire la partecipazione di soggetti che non possono essere presenti a Belem, promuovere lo scambio di esperienze, la costruzione di convergenze e il rafforzamento delle alleanze.
 I momenti di collegamento tra le attività possono essere realizzate utilizzando strumenti Internet (come le chat di testo, audio o le video conferenze), o servendosi di altre tecnologie di comunicazione (come le trasmissioni radiofoniche, le lettere e altro).  I partecipanti di Belem "expanded" sono invitati ad utilizzare il sito web OpenFSM per il collegamento con partner, individuare organizzazioni simili in altri Paesi e costruire convergenze prima, durante e dopo il FSM 2009. Si consiglia di visitare il "Club Belem expanded http://openfsm.net/projects/club-belemexpanded, che riunisce gli organizzatori delle attività decentrate e facilita i momenti di interconnessione.

Conferenze stampa
A partire dal 15 di gennaio comincerà da Roma una staffetta di conferenze stampa simultanee tutt’attorno al globo per aumentare la consapevolezza dei media sul Forum Sociale Mondiale e per presentare le eventuali iniziative nazionali. Un Press pool globale è già al lavoro per coordinare gli sforzi e per organizzare i collegamenti.
Gli addetti stampa interessati a partecipare possono partecipare on-line alle chat via internet della Commissione comunicazione del WSF ogni mercoledì su Skype (19 ora di Parigi) (basta inviare il proprio Skype ID a Monica Di Sisto monica.disisto@faircoop.it e Thiago Benicchio dell’ufficio del WSF a Sao Paolo: thiago.wsf@gmail.com) e/o partecipare alle seguenti mailing list:

– Commissione Comunicazione
http://openfsm.net/projects/communication-commission/lists/communication-commission, che contiene tutte le email scambiate tra i gruppi di lavoro

– http://openfsm.net/projects/wsfcomrespondents/lists/wsfcomrespondents , la mailinglists dedicata a tutti coloro che vogliono mobilitarsi nei momenti chiave per supportare la comunicazione.

www.fsm2009amazonia.org.br è il sito ufficiale del WSF 2009 ed è on line. A partire da ora sarà il principale strumento di comunicazione per l’organizzazione di azioni, nonché la principale fonte di informazioni sul Forum sociale mondiale 2009.

Giornalisti professionisti da decine di Paesi dei cinque continenti sono attesi a Belem per il Forum Sociale Mondiale 2009. Si possono registrare gratuitamente tramite il sito internet inscricoes.fsm2009amazonia.org.br

Per contattare il gruppo di comunicazione WSF 2009 scrivere a:
Generale: comunicacao@fsm2009amazonia.org.br
Press pool globale: Monica Di Sisto monica.disisto@faircoop.it

MEDIA ALTERNATIVI

Il WSF 2009 sarà, come di consueto, uno spazio per partecipare all’avventura dei media alternativi.

CIRANDA è uno spazio condiviso per la comunicazione, in cui i comunicatori produrranno e riceveranno informazioni sulle novità relative al Forum sociale mondiale. Iscriviti per contribuire a questa azione di comunicazione (www.ciranda.net)

WSFTV è uno spazio aperto per la pubblicazione di video relativi al Forum sociale mondiale. Basta attenersi al documento dei Principi del WSF e rispettare il concetto di Creative Commons. (www.wsftv.net)
Il FORUM DELLE RADIO (openfsm.net/projects/fsm2009radio/summary) potrà mobilitare i network radiofonici per collegare persone e movimenti durante il Forum sociale mondiale.

OPEN FSM è uno strumento internet di condivisione della mobilitazione. Viene utilizzato per preparare le azioni e le attività, pubblicare i risultati e le iniziative, nonché un punto di incontro per gli individui e le organizzazioni intorno al pianeta (www.openfsm.net)

COMUNICARE PER MOBILITARE, MOBILITARE PER COMUNICARE!

Ufficio Stampa FSM 2009 a Belém
Address: 40, Presidente Pernambuco Street – Back Building of Ouvidoria do Estado
Largo da Trindade. Batista Campos. Belém – Pará – Brasil – ZIP Code 66823-010
Phone: +55-91-3230-2326 – E-mail: escritorio@fsm2009amazonia.org.br

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org