Assisi, 17 gennaio. “Fermare la guerra a Gaza è possibile!”

Sabato 17 gennaio 2009, Manifestazione ad Assisi per la pace in Medio Oriente – Di fronte alla continuazione della guerra a Gaza e all’inerzia dell’Italia, la Tavola della pace e i firmatari all’appello “Dobbiamo fare la nostra scelta” hanno deciso promuovere una manifestazione nazionale per la pace in Medio Oriente che si terrà sabato 17 gennaio ad Assisi con inizio alle ore 10.00. “E’ tempo di rompere il silenzio assordante dell’Italia, ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace. Se non vogliamo essere complici della guerra dobbiamo fare l’impossibile per fermarla e impegnarci a costruire la pace. Ad Assisi vogliamo gridare la nostra indignazione, chiedere ancora una volta la fine dei combattimenti, approfondire il confronto sulle proposte per uscire da questa tragedia; decidere un piano di azioni comuni da realizzare nelle nostre città e a livello nazionale."

Fermare la guerra a Gaza è possibile!
Rompiamo il silenzio dell’Italia

Sabato 17 gennaio 2009
Manifestazione ad Assisi per la pace in Medio Oriente

Di fronte alla continuazione della guerra a Gaza e all’inerzia dell’Italia, la Tavola della pace e i firmatari all’appello “Dobbiamo fare la nostra scelta” hanno deciso promuovere una manifestazione nazionale per la pace in Medio Oriente che si terrà sabato 17 gennaio ad Assisi con inizio alle ore 10.00.

“E’ tempo di rompere il silenzio assordante dell’Italia, ha dichiarato Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace. Se non vogliamo essere complici della guerra dobbiamo fare l’impossibile per fermarla e impegnarci a costruire la pace.

Ad Assisi vogliamo gridare la nostra indignazione, chiedere ancora una volta la fine dei combattimenti, approfondire il confronto sulle proposte per uscire da questa tragedia; decidere un piano di azioni comuni da realizzare nelle nostre città e a livello nazionale.

Per questo invitiamo tutti i costruttori di pace ad aderire e a fare ogni sforzo per partecipare, diffondere l’invito e organizzare la partecipazione alla manifestazione coinvolgendo giovani, donne, uomini, gruppi, associazioni, sindacati, enti locali, media, scuole, parrocchie, chiese, forze politiche.
La guerra deve essere fermata ora. E noi dobbiamo fare la nostra parte. Non vogliamo essere complici della guerra ma costruttori di pace!”
 
Tra i firmatari dell’appello “Dobbiamo fare la nostra scelta” ci sono: Tavola della Pace, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani, Acli, Agesci, Arci, Articolo 21, Cgil, Pax Christi, Libera – Associazioni Nomi e Numeri contro le mafie, Legambiente, Associazione delle Ong italiane, Beati i Costruttori di pace, Emmaus Italia, CNCA, Gruppo Abele, Cipsi, Banca Etica, Volontari nel Mondo Focsiv, Centro per la pace Forlì/Cesena, Lega per i diritti e la liberazione dei popoli, Lunaria.
 
Per maggiori informazioni
stampa@perlapace.itwww.perlapace.it

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org