Roma, 13 dicembre: “La crisi finanziaria e noi: prima il lavoro, poi i capitali”

Il 13 dicembre, nell’ambito della festa dell’altra economia di Roma CRBM, Sbilanciamoci.info, Altreconomia, Consorzio della Città dell’AltrEconomia, Reorient, FAIR presentano l’incontro "La crisi finanziaria e noi: prima il lavoro, poi i capitali": i governi del G20 parlano, ma fanno poco e male per salvare un sistema liberista che non funziona più e per porre limiti alla speculazione finanziaria. Il governo italiano non è in grado di affrontare i problemi della finanza e di tutelare l’economia reale da una crisi che sta già producendo decine di migliaia di licenziamenti e perdite di reddito per milioni di italiani. Una politica economica diversa è possibile per il nostro paese e per l’Europa: per ogni euro che va a sostenere la finanza, ci dev’essere un euro per sostenere l’economia reale, l’occupazione, i redditi più bassi. Alla società civile il compito di proporre nuove istituzioni della finanza, nazionali e globali, ed agire contro chi anche oggi continua a speculare a danno della maggioranza del pianeta.

Nell’ambito della festa dell’altra economia di Roma CRBM, Sbilanciamoci.info, Altreconomia, Consorzio della Città dell’AltrEconomia, Reorient, FAIR presentano

I governi del G20 parlano, ma fanno poco e male per salvare un sistema liberista che non funziona più e per porre limiti alla speculazione finanziaria. Il governo italiano non è in grado di affrontare i problemi della finanza e di tutelare l’economia reale da una crisi che sta già producendo decine di migliaia di licenziamenti e perdite di reddito per milioni di italiani.

Una politica economica diversa è possibile per il nostro paese e per l’Europa: per ogni euro che va a sostenere la finanza, ci dev’essere un euro per sostenere l’economia reale, l’occupazione, i redditi più bassi. Alla società civile il compito di proporre nuove istituzioni della finanza, nazionali e globali, ed agire contro chi anche oggi continua a speculare a danno della maggioranza del pianeta. E’ il tempo di introdurre la Tobin tax sulle transazioni valutarie per mettere limiti alla speculazione e di chiudere i paradisi fiscali che consentono ai capitali di sfuggire alle regole e alla tassazione. Se i governi non li chiudono, li chiuderemo noi!

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org