Roma, 9 dicembre: convegno “Sradicare la povertà con la finanza”

Le più recenti informazioni sull’evoluzione della povertà in Italia descrivono situazioni di fronte alle quali i vecchi rimedi risultano inadatti, sia perché le nuove emergenze crescono a ritmi cui non si era abituati, ma soprattutto perché non si sviluppano più solo nelle classi sociali o negli ambienti culturali abitualmente monitorati. Siamo di fronte da un fenomeno che sarebbe più adatto definire “impoverimento”. A questo fenomeno risponde il convegno organizzato da Sbilanciamoci! e dalla Regione Lazio, prima regione in Italia ad aver abbracciato lo strumento microcredito senza utilizzarne strumentalmente circuiti e “marchio”, ma sostenendone l’evoluzione con fondi propri e adottandone il metodo come contributo ad una comunità coesa, fatta di persone, microimprese e collettività finanziarie. Il Convegno si terrà martedì 9 dicembre a Roma, presso la Sala convegni della Citta dell’AltraEconomia.

REGIONE LAZIO
ASSESSORATO AL BILANCIO

SRADICARE LA POVERTÀ CON LA FINANZA
Convegno nazionale sul microcredito

MARTEDI 9 DICEMBRE 2008
SALA CONVEGNI CITTÀ DELL’ALTRAECONOMIA
ex mattatoio di Testaccio, in largo Dino Frisullo a Roma

Secondo l’ISTAT nel 2007 2 milioni 653 mila famiglie italiane (11,1%) si trovavano in condizioni di povertà relativa ovvero erano caratterizzate da una spesa per consumi inferiore a quella che viene convenzionalmente individuata come soglia di povertà (per una famiglia di due persone tale soglia corrispondeva nel 2007 a una spesa media mensile di 986,35 euro). Nel complesso gli individui poveri erano 7 milioni 542 mila pari al 12,8% dell’intera popolazione.

L’attuale crisi economica internazionale è destinata ad aggravare le condizioni sociali di larga parte della popolazione alimentando un fenomeno che già da tempo è emerso all’attenzione degli studiosi: quello dell’impoverimento di fasce crescenti della popolazione che tende ad interessare classi sociali e ambienti culturali non abitualmente monitorati. Si tratta del processo attraverso il quale individui economicamente attivi vedono ridurre le proprie capacità di risparmio e incontrano difficoltà crescenti a trovare situazioni di sviluppo per sè e i propri familiari nonché a finanziare la spesa per consumi.

Tale situazione trova nel caso italiano una specifica difficoltà costituita dalla mancanza di un sistema di micro-credito diffuso che consenta alle famiglie e alle piccole imprese di ottenere un supporto del sistema bancario “tradizionale”. Le condizioni di accesso al credito in termini di tempi, costi e garanzie richieste, risultano particolarmente onerose e il divario tra domanda e offerta di credito rischia, nella crisi attuale, di aggravarsi ulteriormente.

In Italia da tempo esperienze alternative di micro-finanza propongono un utilizzo del credito a favore dei soggetti più deboli finalizzandolo alla promozione dei diritti, della società e dell’ambiente.

Il convegno organizzato dall’Assessorato al Bilancio della Regione Lazio e dalla campagna Sbilanciamoci!, mette a confronto le diverse forme di sostegno ad un’economia alternativa e intende identificare le priorità di un’azione comune non più rinviabile.

La Regione Lazio è la prima regione in Italia ad aver abbracciato lo strumento microcredito senza utilizzarne strumentalmente circuiti e “marchio”, ma sostenendone l’evoluzione con fondi propri e adottandone il metodo come contributo ad una comunità coesa, fatta di persone, microimprese e collettività finanziarie (condomini, mutue, cooperative) a cui è dato soprattutto credito relazionale dai punti di riferimento regionali formatisi alla scuola di Mag Roma. Ne ha bisogno Roma che è città globale e quindi incarna potenzialità e limiti di questo tempo, e come lei le altre città che vogliano sviluppare nuove forme di sostegno a nuove forme di disagio.

PROGRAMMA

Introduzione (ore 9:15)
Luigi Nieri (assessore al Bilancio della Regione Lazio)
Gianluca Marra (responsabile del Fondo per il Microcredito)
Giulio Marcon (portavoce di Sbilanciamoci!)

Prima sessione (ore 10:00)
Le definizioni (coordina Marco Gallicani, presidente di finansol.it)
Sergio Gatti (Federcasse – Bcc): La finanza locale
Erika Lombardi (Mag Roma): La finanza autogestita
Vittorio Leproux (CtmAltromercato): La finanza cooperativa delle botteghe
Davide Dal Maso (Forum Finanza Sostenibile): La finanza responsabile
Claudio Gasponi (Banca popolare Etica): La finanza etica

pausa caffè

Seconda sessione a tavola rotonda (ore 12): quale futuro per la microfinanza?
(coordina Paolo Andruccioli di Redattore Sociale)
Giulio Tagliavini (Università di Parma)
Alessandro Messina (Abi)
Andrea Limone (PerMicro)
Gianpietro Pizzo (Ritmi)
Mario Marzucchi (Microcredito di Solidarietà)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org