100 proposte alternative a Tremonti. La Controfinanziaria di Sbilanciamoci!

E’ stata presentata il 14 ottobre, alla Sala della Sacrestia della Camera dei Deputati la "contromanovra" finanziaria della campagna Sbilanciamoci!i: 100 proposte alternative alla finanziaria di Tremonti per utilizzare la spesa publica a favore di un modello di sviluppo diverso. Al convegno di presentazione è stato distribuito il Rapporto della campagna, alla presenza di parlamentari e dirigenti delle più importanti organizzazioni sociali, ambientaliste e della solidarietà, della società italiana. Il Rapporto di Sbilanciamoci! del 2009 è diverso da quello degli anni scorsi: non è solo un rapporto sulla legge finanziaria e di bilancio, ma anche sugli altri provvedimenti che – riducendo la portata e la dimensione della finanziaria vera e propria – formano la manovra triennale approvata nel luglio del 2008 e il decreto fiscale del giugno del 2008 (abolizione ICI e detassazione degli straordinari).

Segui questo link per scaricare la ControFinanziaria 2009.
Segui questo link per leggere una sintesi della ControFinanziaria 2009

100 proposte alternative a Tremonti
Sbilanciamoci! presenta la sua Controfinanziaria

E’ stata presentata 14 ottobre, alla Sala della Sacrestia della Camera dei Deputati la "contromanovra" finanziaria della campagna Sbilanciamoci!i: 100 proposte alternative alla finanziaria di Tremonti per utilizzare la spesa publica a favore di un modello di sviluppo diverso.

Al convegno di presentazione è stato distribuito il Rapporto della campagna, alla presenza di parlamentari e dirigenti delle più importanti organizzazioni sociali, ambientaliste e della solidarietà, della società italiana, tra cui Stefano Lenzi (WWF), Maurizio Gubbiotti (Legambiente), Andrea Baranes (CRBM), Tonino Aceti (Cittadinanzattiva), Giulio Marcon (Sbilanciamoci!) Giorgio Paterna (UDU), il Senatore del PD Roberto della Seta, e il Senatore Roberto Di Giovan Paolo, e di molti giornalisti.

Il Rapporto di Sbilanciamoci! del 2009 è diverso da quello degli anni scorsi: non è solo un rapporto sulla legge finanziaria e di bilancio, ma anche sugli altri provvedimenti che – riducendo la portata e la dimensione della finanziaria vera e propria – formano la manovra triennale approvata nel luglio del 2008 e il decreto fiscale del giugno del 2008 (abolizione ICI e detassazione degli straordinari).

Sul complesso della manovra va espresso innanzitutto un giudizio di metodo che è anche di merito: quest’anno gli spazi di dibattito e di confronto parlamentare su provvedimenti così importanti si sono ulteriormente ridotti. E naturalmente si sono ulteriormente erosi gli spazi di confronto con la società civile (uno degli obiettivi fondanti della campagna Sbilanciamoci!): tutto questo significa meno democrazia e minori canali di comunicazione tra istituzioni e società. Si tratta – lo ripetiamo – di importanti provvedimenti che indirizzano la politica economica e finanziaria e l’uso della spesa pubblica: evitare il confronto, ridurre tempi e spazio del dibattito sono modi per accentuare l’isolamento e la separazione delle istituzioni dai cittadini.

Nel merito, le politiche e i provvedimenti proposti dal Governo sono assai negativi: accentuano diseguaglianze e ingiustizie, riducono il welfare e i diritti sociali, rendono residuali le politiche per l’ambiente, devastano la scuola, riducono al lumicino soldi ed interventi per la solidarietà internazionale. Sono politiche e provvedimenti che alimentano privilegi e corporativismi, particolarismi ed egoismi sociali.

Così non si va da nessuna parte. Non è in questo modo che si rilancia un’economia (diversa) e un modello di sviluppo sostenibile e di qualità. Non è in questo modo che – di fronte a una drammatica crisi finanziaria mondiale – si ripensa uno sviluppo al servizio delle persone, della società e dell’ambiente. È per questo che quest’anno Sbilanciamoci! fa la sua “contromanovra” finanziaria con 100 proposte concrete per un’ “Italia capace di futuro”.
Segui questo link per scaricare la ControFinanziaria 2009
Segui questo link per leggere una sintesi della ControFinanziaria 2009

La presentazione della Controfinanziaria 2009
Clicca sulle foto per ingrandirle

Lo staff

Il banchetto di Sbilanciamoci!

La Sala della Sacrestia

Stefano Lenzi (WWF Italia) e Giulio Marcon (Sbilanciamoci!)

Stefano Lenzi (WWF Italia)

Maurizio Gubbiotti (Legambiente)

Andrea Baranes (CRBM)

Tonino Aceti (Cittadinanzattiva) e Giulio Marcon (Sbilanciamoci!)

Nicola Perrone (Solidarietà Internazionale) e Giulio Marcon (Sbilanciamoci!)

Giorgio Paterna (UDU)

Roberto Della Seta (Senatore PD)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

100 proposte alternative a Tremonti. La Controfinanziaria di Sbilanciamoci!

E’ stata presentata il 14 ottobre, alla Sala della Sacrestia della Camera dei Deputati la "contromanovra" finanziaria della campagna Sbilanciamoci!i: 100 proposte alternative alla finanziaria di Tremonti per utilizzare la spesa publica a favore di un modello di sviluppo diverso.
Al convegno di presentazione è stato distribuito il Rapporto della campagna, alla presenza di parlamentari e dirigenti delle più importanti organizzazioni sociali, ambientaliste e della solidarietà, della società italiana, tra cui Stefano Lenzi (WWF), Maurizio Gubbiotti (Legambiente), Andrea Baranes (CRBM), Tonino Aceti (Cittadinanzattiva), Giulio Marcon (Sbilanciamoci!) Giorgio Paterna (UDU), il Senatore del PD Roberto della Seta, e il Senatore Roberto Di Giovan Paolo, e di molti giornalisti.
Il Rapporto di Sbilanciamoci! del 2009 è diverso da quello degli anni scorsi: non è solo un rapporto sulla legge finanziaria e di bilancio, ma anche sugli altri provvedimenti che – riducendo la portata e la dimensione della finanziaria vera e propria – formano la manovra triennale approvata nel luglio del 2008 e il decreto fiscale del giugno del 2008 (abolizione ICI e detassazione degli straordinari).
Sul complesso della manovra va espresso innanzitutto un giudizio di metodo che è anche di merito: quest’anno gli spazi di dibattito e di confronto parlamentare su provvedimenti così importanti si sono ulteriormente ridotti.
Nel merito, le politiche e i provvedimenti proposti dal Governo sono assai negativi: accentuano diseguaglianze e ingiustizie, riducono il welfare e i diritti sociali, rendono residuali le politiche per l’ambiente, devastano la scuola, riducono al lumicino soldi ed interventi per la solidarietà internazionale. Sono politiche e provvedimenti che alimentano privilegi e corporativismi, particolarismi ed egoismi sociali.

Segui questo link per scaricare la ControFinanziaria 2009
Segui questo link per leggere una sintesi della
ControFinanziaria 2009
(altro…)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

100 proposte alternative a Tremonti. La Controfinanziaria di Sbilanciamoci!

E’ stata presentata il 14 ottobre, alla Sala della Sacrestia della Camera dei Deputati la "contromanovra" finanziaria della campagna Sbilanciamoci!i: 100 proposte alternative alla finanziaria di Tremonti per utilizzare la spesa publica a favore di un modello di sviluppo diverso.
Al convegno di presentazione è stato distribuito il Rapporto della campagna, alla presenza di parlamentari e dirigenti delle più importanti organizzazioni sociali, ambientaliste e della solidarietà, della società italiana, tra cui Stefano Lenzi (WWF), Maurizio Gubbiotti (Legambiente), Andrea Baranes (CRBM), Tonino Aceti (Cittadinanzattiva), Giulio Marcon (Sbilanciamoci!) Giorgio Paterna (UDU), il Senatore del PD Roberto della Seta, e il Senatore Roberto Di Giovan Paolo, e di molti giornalisti.
Il Rapporto di Sbilanciamoci! del 2009 è diverso da quello degli anni scorsi: non è solo un rapporto sulla legge finanziaria e di bilancio, ma anche sugli altri provvedimenti che – riducendo la portata e la dimensione della finanziaria vera e propria – formano la manovra triennale approvata nel luglio del 2008 e il decreto fiscale del giugno del 2008 (abolizione ICI e detassazione degli straordinari).
Sul complesso della manovra va espresso innanzitutto un giudizio di metodo che è anche di merito: quest’anno gli spazi di dibattito e di confronto parlamentare su provvedimenti così importanti si sono ulteriormente ridotti.
Nel merito, le politiche e i provvedimenti proposti dal Governo sono assai negativi: accentuano diseguaglianze e ingiustizie, riducono il welfare e i diritti sociali, rendono residuali le politiche per l’ambiente, devastano la scuola, riducono al lumicino soldi ed interventi per la solidarietà internazionale. Sono politiche e provvedimenti che alimentano privilegi e corporativismi, particolarismi ed egoismi sociali.

Segui questo link per scaricare la ControFinanziaria 2009
Segui questo link per leggere una sintesi della
ControFinanziaria 2009
(altro…)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org