Un bel lavoro: a Torino dal 4 al 6 settembre

Si è tenuto dal 4 al 6 settembre a Torino, quartiere Mirafiori Nord, il Forum annuale di Sbilanciamoci!, quest’anno dedicato al lavoro, e giunto ormai alla sua sesta edizione.
Un bel lavoro è il titolo del forum di quest’anno. Dopo il drammatico aumento della precarietà e degli incidenti sul lavoro, Sbilanciamoci ha dedicato il forum del 2008 ai temi del lavoro e della sostenibilità di un modello di sviluppo fondato sull’automobile e la grande fabbrica che ha avuto nella città di Torino la sua massima espressione. Mirafiori come simbolo di un modello industriale che ha caratterizzato un certo sviluppo economico del dopoguerra; Torino come la città delle grandi fabbriche per antonomasia e dei recenti incidenti sul lavoro, città che si presta a una riflessione sul sistema delle imprese, modello di sviluppo e mondo del lavoro, temi che da anni sono al centro dell’impegno della campagna Sbilanciamoci.
Per comunicati, notizie e video da Torino, seguite questo link. Per le 100 proposte di Sbilanciamoci! seguite questo link. Per il programma e altre informazioni, continuate a leggere




"loro a cernobbio, noi a mirafiori"

L’IMPRESA DI UN’ECONOMIA DIVERSA
VI edizione del Forum di Sbilanciamoci!

UN BEL LAVORO
Diritti, economia di giustizia, imprese responsabili

Mirafiori Nord (Torino) 4-6 settembre 2008

Si è tenuto dal 4 al 6 settembre a Torino, quartiere Mirafiori Nord, il Forum annuale di Sbilanciamoci!, quest’anno dedicato al lavoro, e giunto ormai alla sua sesta edizione.
Un bel lavoro è il titolo del forum di quest’anno. Dopo il drammatico aumento della precarietà e degli incidenti sul lavoro, Sbilanciamoci ha dedicato il forum del 2008 ai temi del lavoro e della sostenibilità di un modello di sviluppo fondato sull’automobile e la grande fabbrica che ha avuto nella città di Torino la sua massima espressione.
Mirafiori come simbolo di un modello industriale che ha caratterizzato un certo sviluppo economico del dopoguerra; Torino come la città delle grandi fabbriche per antonomasia e dei recenti incidenti sul lavoro, città che si presta a una riflessione sul sistema delle imprese, modello di sviluppo e mondo del lavoro, temi che da anni sono al centro dell’impegno della campagna Sbilanciamoci.
Il forum di quest’anno – che si è tenuto alla Cascina Roccafranca – ha visto la presenza di oltre 50 relatori italiani e stranieri, intervenuti in sei sessioni plenarie e dieci gruppi di lavoro tematici. Una sessione di quest’anno – dedicata al tema delle “nuove solidarietà” – è stata organizzata in collaborazione con FIOM e FIM e ha visto la partecipazione di delegati sindacali dal Brasile, dalla Serbia, dalla Turchia, dalla Polonia: laddove i temi della delocalizzazione della produzione e delle politiche delle multinazionali, e i diritti dei lavoratori si intrecciano con quello delle popolazioni e dei territori oggetto delle nuove politiche di sviluppo industriale e delle politiche neoliberiste.

Per scaricare il programma del forum in formato PDF, seguite questo link
Per un elenco dei relatori, con cenni biografici, seguite questo link
Per maggior informazioni scrivere a forum@sbilanciamoci.org
Per comunicati, notizie e video da Torino, seguite questo link

Con il patrocinio di
Comune di Torino
Circoscrizione 2 del Comune di Torino

Circoscrizione 5 del Comune di Torino
Circoscrizione 9 del Comune di Torino
Circoscrizione 10 del Comune di Torino
Con la collaborazione di

Hiroshima mon amour

Cascina Roccafranca

Redattoresociale

Lanuovaecologia

Ecoradio

Radiopopolare radioflash

Arcoiris

il manifesto

Valori



Programma

  • GIOVEDì 4 settembre

Ore 15.00-17.00

THYSSENKRUPP E FIAT
Incontri con gli operai e gli impiegati
La tragica vicenda della Thyssenkrupp ripropone in modo emblematico il tema della sicurezza sul lavoro, della condizione della vita nelle fabbriche, della democrazia e della partecipazione dei lavoratori alla definizione delle regole e degli standard di sicurezza. Bassi salari, precarietà, scarse condizioni di sicurezza: questi i temi degli incontri promossi con le RSU della Thyssenkrupp e della Fiat in due incontri paralleli con le organizzazioni di Sbilanciamoci!.

L’incontro inaugurale alle 15.00 con gli operai e gli impiegati di Fiat e Thyssenkrupp si terrà presso la sede della V Lega di Mirafiori, in Corso Unione Sovietica 351 (luogo simbolico e storico degli operai torinesi)

Ore 21.00-23.00 Apertura del forum: proiezioni e tavola rotonda

LAVORATORI, PRECARI. PERSONE
Il lavoro e la fabbrica nel teatro e nel cinema del 2008
Mai come negli ultimi anni i registi e gli attori italiani hanno dedicato film e opere teatrali ai temi del lavoro, della precarietà e della fabbrica. La centralità di questi temi nel dibattito sociale, politico ed economico ha trovato nella produzione culturale una sua traduzione artistica. Verranno presentati alcuni lavori di artisti italiani che saranno discussi in una tavola rotonda.

Coordinano
Giulio Marcon portavoce della campagna Sbilanciamoci!
Dalma Domeneghini Fondazione Cascina Roccafranca, Torino

Partecipano
Ascanio Celestini attore e regista
Goffredo Fofi scrittore e saggista

  • VENERDì 5 settembre

Ore 9. 30-11.15 – I Sessione plenaria

WELFARE, CRISI FINANZIARIA, SVILUPPO
Un “bel” lavoro ha bisogno di diritti sociali, di politiche pubbliche di un welfare universalistico fondato su prestazioni sociali degne, sull’accesso ai saperi, all’assistenza sociale e sanitaria. Un buon Welfare ha bisogno di maggiori risorse pubbliche per politiche sociali partecipate: contro il workfare e un welfare compassionevole, obiettivo è quello di costruire una cittadinanza sociale universalistica e riconosciuta.

Coordinano
Sergio Giovagnoli responsabile delle Politiche Sociali dell’ARCI
Roberto Iovino, Unione degli Studenti

Partecipano
Mario Pianta, Università di Urbino
Lia Fubini, Università di Torino, Direttrice di Nuvole

Ore 11. 30-13.30 – II Sessione plenaria

IMPRESE RESPONSABILI TRA LOCALE E GLOBALE
Le filiere italiane di qualità – agricolo, tessile, e hi tech – e le loro strategie di adattamento e superamento della teoria classica del vantaggio comparato alla prova della realtà dei mercati globali del XXI secolo, con il valore aggiunto della responsabilità sociale e ambientale.

Coordinano
Silvia Bergamo, Cooperativa Mondo Nuovo, Torino
Alessandro Messina, Finansol.it

Partecipano
Vittorio Alvino, Openpolis
Norberto Patrignani, Politecnico di Torino, Centro Studi Politeia di Milano
Matteo Passini, BIT Spa
Giorgio Ferrero, Coldiretti Piemonte

Ore 14.30- 17.00 – III Sessione plenaria

TUTTI IN AUTOBUS
Critica del modello dell’automobile e mobilità sostenibile
Ormai il modello industriale fondato sull’automobile e su certi consumi privati ha evidenziato i suoi limiti strutturali inquinando l’aria e lo spazio e rendendo insostenibile una mobilità accessibile a tutti. La mobilità dovrebbe essereun bene pubblico fondato sull’equo accesso e sulla sostenibilità sociale e ambientale. Come riconvertire il modello dell’auto privata verso un sistema di mobilità sostenibile? Strategie e prospettive affinché i consumi privati e pubblici possano coesistere nell’interesse generale della vivibilità dei nostri territori e di un ambiente rispettato.

Coordinano
Paolo Hutter, giornalista
Stefano Lenzi, responsabile dell’Ufficio Legislativo del WWF

Partecipano
Giorgio Airaudo segretario della FIOM di Torino
Anna Donati già presidente della Commissione Trasporti del Senato
Marco Revelli, Università del Piemonte Orientale
Guido Viale, economista ed esperto di sostenibilità ambientale

Ore 18.00-20.30 – IV Sessione plenaria

L’ITALIA NEL 2038
Clima, paesaggio, popolazione tra 30 anni
Che tempo ci sarà in Italia nel 2038? Come ci nutriremo, come ci muoveremo, come saranno le nostre campagne e le nostre città tra trent’anni? Un dibattito non per addetti alla fantascienza, ma per tutti noi impegnati a costruire un pianeta più vivibile e sostenibile. Da Kyoto agli OGM, dall’invasione delle automobili alla cementificazione selvaggia, le alternative di un modello di sviluppo che faccia la pace con le persone, gli animali, la natura.

Coordinano
Elisa Moretti, Radio Flash
Massimo Serafini, segreteria di Legambiente

Partecipano
Luca Mercalli, presidente della Società Italiana di Meteorologia
Tonino Perna, Università di Messina
Fulco Pratesi, presidente onorario del WWF

Ore 21.30 Spettacolo: Finanza Etica in scena
Spettacolo/incontro dell’Associazione Teatrale Interezza, con la partecipazione straordinaria della cooperativa MAG4 Piemonte e di Banca Etica

  • SABATO, 6 settembre

9.30-13.30 – V sessione
in collaborazione con Fiom e Fim

NUOVI CONFLITTI, NUOVE SOLIDARIETÀ
Lavoro e movimenti, diritti globali, modello di sviluppo
La sessione prevede la presenza dei delegati Fiat e di rappresentanti dei lavoratori degli impianti in Brasile, Turchia, Polonia, Serbia e India. Di fronte alla delocalizzazione delle produzione e delle politiche delle multinazionali, il tema dei diritti dei lavoratori si intreccia con quello delle popolazioni e dei territori oggetto delle nuove politiche di sviluppo industriale e delle politiche neoliberiste.

Coordinano
Alessandra Mecozzi, responsabile internazionale della FIOM
Antonio Tricarico, presidente della Campagna per la Riforma della Banca Mondiale (CRBM)

Partecipano
i rappresentanti sindacali di Polonia (Solidarnosc), Turchia (Birlesik Metal IS), Serbia (Samostalni Sindikat Metalaca), Brasile (Sindacato metalmeccanico Fiat Betim)
Anuradha Talvar, presidente del Paschim Banga Khet Majoor Samity
Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente
Gianluca Viaggi presidente di Mani Tese

Ore 14.30- 17.00

SEMINARI E WORKSHOP AUTOGESTITI
Promossi dalle organizzazioni aderenti alla campagna e dai gruppi locali

1. La legge finanziaria del 2009: le proposte per un’iniziativa dei movimenti (Sbilanciamoci!)
2. TAV Torino-Lione: storia di un’opera inutile (WWF Italia e Pro Natura)
3. La crisi dei mercati finanziari: cause e possibili alternative (CRBM, FIBA-CISL, Fondazione Culturale Responsabilità Etica, Osservatorio Finanza, Valori)
4. La coscienza vien mangiando. Parliamo di cibo a 360 gradi (Lav e Mani Tese)
5. Conoscenza e lavoro (REDS, UDU, FLC-CGIL)
6. La strada per Kyoto non passa dal nucleare (Legambiente Piemonte)
7. Informare l’economia in movimento: sbilanciamoci.info (Sbilanciamoci!)
8. TalenTO: cos’è la moneta complementare, a cosa serve e come funziona (Antropos)
9. India, conflitti sulla terra e sulle risorse (CRBM, Sereno Regis)


Ore 17.30-20.00 – VI Sessione finale

UN’ALTRA POLITICA ECONOMICA È POSSIBILE
Le proposte di Sbilanciamoci! e dei movimenti per la finanziaria 2009
L’atto finale del forum che raccoglie le analisi e le proposte delle organizzazioni e dei partecipanti per una legge finanziaria che metta al centro l’ambiente, la pace, i diritti. Presentazioni delle conclusioni del forum e dell’agenda di iniziative e di appuntamenti per l’autunno del 2008 e per il 2009.


Presentazione e lancio di sbilanciamoci.info
Con Roberta Carlini e Guglielmo Ragozzino

Presentazione delle proposte del Forum
Giulio Marcon, portavoce di Sbilanciamoci!

Coordinano
Vanda Bonardo, Legambiente Piemonte
Grazia Naletto, vice presidente di Lunaria

Intervengono
Paolo Beni presidente dell’ARCI
Alberto Anfossi, consigliere di CTM-Altromercato
Luca De Zolt, Rete degli Studenti
Stefano Fassina, direttore NENS
Andrea Fumagalli, Università di Pavia
Maurizio Gubbiotti segreteria nazionale di Legambiente
Roberto Iovino, Unione degli Studenti
Stefano Lenzi, responsabile Ufficio Legislativo del WWF
Mario Pianta, Università di Urbino
Alberto Zoratti, FAIR


Ore 21.00 – Evento culturale conclusivo
Spettacolo teatrale della compagnia Supershock, realizzato in collaborazione con Assemblea teatro

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Un bel lavoro: a Torino dal 4 al 6 settembre

VI Forum "L’impresa di un’economia Diversa"

Sbilanciamoci! organizza a Mirafiori il suo Forum annuale, quest’anno dedicato al lavoro
Si terrà dal 4 al 6 settembre prossimi, a Torino, quartiere Mirafiori Nord, il forum annuale della campagna Sbilanciamoci! L’impresa di un’economia diversa giunto ormai alla sua sesta edizione.
Un bel lavoro è il titolo del forum di quest’anno. Dopo il drammatico aumento della precarietà e degli incidenti sul lavoro, Sbilanciamoci dedica il forum di quest’anno ai temi del lavoro e della sostenibilità di un modello di sviluppo fondato sull’automobile e la grande fabbrica che ha avuto nella città di Torino la sua massima espressione.
Mirafiori come simbolo di un modello industriale che ha caratterizzato un certo sviluppo economico del dopoguerra; Torino come la città delle grandi fabbriche per antonomasia e dei recenti incidenti sul lavoro, città si presta a una riflessione sul sistema delle imprese, modello di sviluppo e mondo del lavoro, temi che da anni sono al centro dell’impegno della campagna Sbilanciamoci.
Il forum di quest’anno -che si tiene alla Cascina Rocca Franca – prevede la presenza di oltre 50 relatori italiani e stranieri che interverranno in sei sessioni plenarie eotto gruppi di lavoro tematici. Una sessione di quest’anno – dedicata al tema delle “nuove solidarietà” – viene organizzata in collaborazione con FIOM e FIM e prevede la partecipazione di delegati sindacali dal Brasile, dalla Serbia, dalla Turchia, dalla Polonia: laddove i temi della delocalizzazione della produzione e delle politiche delle multinazionali, e i diritti dei lavoratori si intrecciano con quello delle popolazioni e dei territori oggetto delle nuove politiche di sviluppo industriale e delle politiche neoliberiste.

Per il programma e altre informazioni, continuate a leggere
Per le iscrizioni potete compilare la scheda a questo link
(altro…)

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org