Un futuro per Gaza


Un futuro per Gaza
Campagna di sostegno diretto alla popolazione di Gaza e di iniziative per la fine dell’assedio

Un milione e mezzo di persone assediate ed isolate, in condizioni di punizione collettiva, contro ogni norma e diritto internazionale:

  • 80% delle famiglie dipendono dagli aiuti umanitari (livello mai raggiunto dal 1967)
  • la disoccupazione arriva al 60%
  • energia elettrica ridotta a meno di otto ore giornaliere
  • razionamento dell’acqua potabile, sistemi sanitario e fognario al collasso, 40 milioni di litri di scarichi vengono pompati ogni giorno in mare
  • mancanza del 70% del fabbisogno di energia per il funzionamento degli ospedali; la mancanza di carburante impedisce anche all’UNRWA la consegna degli aiuti umanitari
  • impossibilità per i pazienti che non trovano assistenza a Gaza di uscire per poter essere curati (aumentano le vittime per mancanza di assistenza)
  • razionamento di beni di prima necessità a causa del blocco e della chiusura delle frontiere

CHIEDIAMO

  • A istituzioni, associazioni, comuni, province, regioni, sindacati, mezzi di informazione, singoli/e e gruppi, un impegno urgente, affinché siano garantiti i diritti umani, a partire dall’assistenza umanitaria, per la popolazione di Gaza;
  • di sostenere azioni di ricostruzione e di assistenza diretta, di informazione e di denuncia su quanto sta accadendo.

Solo fermando le armi, la violenza e l’odio, riaffermando i principi del diritto e del negoziato, della fine dell’occupazione, c’è la possibilità di pacificazione e di sicurezza per entrambe le popolazioni, palestinese e israeliana.

SOSTENIAMO

  • Azioni di ricostruzione dei servizi sanitari, educativi, di ripristino delle attività economiche e di assistenza diretta alle famiglie che hanno perso abitazioni e reddito.
  • Le iniziative delle associazioni palestinesi ed israeliane di solidarietà, di informazione e di denuncia delle violazioni dei diritti umani a Gaza

Primi obiettivi individuati:

  • Sanità: Sostegno alle attività sanitarie dell? Ospedale Al Shifa di Gaza; Centro nutrizionale del Bambino Ard El Insan (AEI) di Gaza
  • Educazione: Riattivazione dell?asilo del Remedial Education Center ( REC ) situato nella zona di Zemo (Jabalia)
  • Diritti umani: Sostegno alle attività per i giovani in Gaza della Campagna palestinese internazionale End Gaza Siege

Riferimenti bancari per la campagna "Un futuro per Gaza"
BANCA ETICA C/C N° 545454 Intestato a: Associazione ONG Italiane

– coordinate IBAN: IT 89 N 05018 03200 000000545454
– codice BIC/SWIFT: CCRTIT 2184D

indicare causale: "Un futuro per Gaza!"

Prime adesioni: ARCI, ASSOCIAZIONE PER LA PACE, CGIL, DONNE IN NERO, FIOM-CGIL, PIATTAFORMA ONG ITALIANE PER IL MEDIO ORIENTE, RETE NAZ. RADIE- RESH, WILPF Italia, EBREI CONTRO L’OCCUPAZIONE

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org