Roma, 12 marzo: Le Responsabilità delle Istituzioni Finanziarie Europee nelle politiche di sviluppo

Roma, 12 Marzo, ore 16.00 – 19.00, Sede nazionale WWF – Con un portfolio annuale di quasi 45,8 miliardi Euro la Banca Europea eroga un volume di prestiti annuali pari a quasi il doppio di quello dalla Banca Mondiale. E’ di fatto uno dei principali finanziatori di progetti di sviluppo al mondo, con circa il 13% (5,9 miliardi di Euro) , di prestiti erogati fuori dall’UE. La Campagna per la Riforma della Banca Mondiale , WWF-Italia e la campagna Sbilanciamoci! propongono un momento di approfondimento e riflessione sull’operato della principale Istituzione Finanziaria Europea finalizzato anche a verificare l’opportunità di un tavolo di lavoro in vista delle consultazioni pubbliche per la revisione dell’Environmental Statement che la banca aprirà a breve.

Le Responsabilità delle Istituzioni Finanziarie Europee nelle politiche di sviluppo
Focus sulla Banca Europea per gli Investimenti e proposte di lavoro per la società civile
Mercoledì 12 Marzo, ore 16.00 – 19.00
Sede nazionale WWF- Via Po 25/c, Roma

Con un portfolio annuale di quasi 45,8 miliardi Euro la Banca Europea eroga un volume di prestiti annuali pari a quasi il doppio di quello dalla Banca Mondiale. E’ di fatto uno dei principali finanziatori di progetti di sviluppo al mondo, con circa il 13% (5,9 miliardi di Euro) , di prestiti erogati fuori dall’UE. Nonostante ciò, è l’unica Istituzione Finanziaria Internazionale a non aver ancora adottato strandard e protocolli che regolino in maniera vincolante le sue operazioni. A dicembre del 2006 la banca ha ricevuto dal Consiglio Europeo un nuovo mandato, che prevede un incremento delle risorse destinate al finanziamento esterno, pari a 7 miliardi di Euro, portando la dotazione totale a 27,8 miliardi di euro per il periodo 2007- 2013. E’evidente che con il nuovo mandato la BEI ha assunto un ruolo chiave nel quadro delle politiche europee di sviluppo e ciò è motivo di grande preoccupazionein quanto la BEI manca di politiche operative vincolanti e di un reale controllo di gestione.

La Campagna per la Riforma della Banca Mondiale , WWF-Italia e la campagna Sbilanciamoci! propongono un momento di approfondimento e riflessione sull’operato della principale Istituzione Finanziaria Europea finalizzato anche a verificare l’opportunità di un tavolo di lavoro in vista delle consultazioni pubbliche per la revisione dell’Environmental Statement che la banca aprirà a breve:
http://www.eib.org/about/news/public-consultation-on-review-of-eibs-environmental-statement.htm

Programma dell’incontro:

16.00: L’italia e le istituzioni di cooperazione multilaterale. Il caso dell’Unione Europea – Sbilanciamoci!
16.40 Occhio alla BEI: fatti e misfatti della Banca Europea per gli Investimenti – CRBM
17.20.: La dimensione ecologica degli interventi finanziari: innovazioni per la sostenibilità– WWF
18.00: proposta di un tavolo di lavoro italiano per la revisione delle politiche ambientali e sociali della banca nel finanziamento esterno.

Per le organizzazioni ed i gruppi interessati a partecipare che non hanno sede a Roma è possibile richiedere un rimborso del viaggio. Il numero di rimborsi disponibili è limitato ed occorre farne richiesta entro e non oltre il 5 marzo.

Per informazioni ed adesioni: camicucci@crbm.org

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org