La campagna Sbilanciamoci! partecipa alla mobilitazione degli Stati Generali

Roma, 30 ottobre 2007 – Si è tenuta oggi in Piazza Montecitorio a Roma la Mobilitazione degli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale per sollecitare l’ opinione pubblica sulla delicata fase della cooperazione internazionale: la riforma della legge 49 (l’attuale normativa vigente in materia di cooperazione) e la Legge finanziaria 2008.  Aderisci all’appello degli Stati Generali

Roma, 30 ottobre 2007 – Si è tenuta oggi in Piazza Montecitorio a Roma la Mobilitazione degli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale per sollecitare l’ opinione pubblica sulla delicata fase della cooperazione internazionale: la riforma della legge 49 (l’attuale normativa vigente in materia di cooperazione) e la Legge finanziaria 2008. Gli Stati Generali vigilano sul comportamento del Governo e del Parlamento riguardo gli impegni presi nel DPEF del luglio scorso in materia di aiuto pubblico allo sviluppo.

Sono intervenuti esponenti dei movimenti e della società civile. Si è tenuta inoltre una conferenza stampa davanti al Parlamento introdotta da Raffaella Chiodo (portavoce degli Stati Generali) che ha sottolineato l’insufficienza della politica nelle questioni riguardanti la cooperazione internazionale. La legge 49 risale agli anni Ottanta dunque è assolutamente inadeguata alla situazione presente e non tiene conto dei cambiamenti avvenuti negli ultimi vent’anni. Il nostro Governo è stato incapace di una manovra coraggiosa in grado di indirizzare le risorse verso una cooperazione di pace. Proseguendo le politiche del passato si è scelto invece d’investire ancora nelle spese militari.

Non basta indignarsi – ha detto la Chiodo – bisogna trovare sempre nuove forme di mobilitazione per essere ascoltati”.

È intervenuto tra gli altri padre Alex Zanotelli che ha ricordato come anche in quest’ultima finanziaria lo Stato investa troppo nelle spese militari invece di sostenere una politica di pace, giustizia e solidarietà internazionale. E ancora è intervenuto su questioni cruciali come il clima e l’ambiente. “Viviamo in un momento storico in cui non ci si può più permettere di ignorare i cambiamenti climatici; in cui una parte della popolazione mondiale vive sotto la soglia di povertà e sono sempre di meno le coltivazioni destinate alla produzione di derrate alimentari mentre s’investe sempre di più nei biocarburanti”.

Altra questione fondamentale è quella riguardante il tetto di 100 milioni al 5xmille destinato alle Onlus e agli Istuti di Ricerca.

Questi i temi che si vogliono sottoporre all’attenzione delle forze di Governo: alle 18.00 la delegazione sarà ricevuta dal presidente della Camera Fausto Bertinotti.

Il 2 novembre prossimo, gli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale si riuniranno in sessione plenaria a Roma per discutere dell’intervento previsto poi il 3 novembre 2007, al Forum della Cooperazione promosso dal Ministero degli Affari Esteri. In questa occasione, le firme raccolte saranno consegnate ai rappresentanti del Governo italiano. La sottoscrizione dell’appello può effettuarsi online sul sito www.statigeneralisc.it


Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org