Roma, 23 maggio: Boscimani in conferenza stampa al Senato

I partecipanti:

ROY SESANA – vincitore del Right Livelihood Award 2005

KGOSIMONTLE KEBUELEMANG – First People of the Kalahari

FRANCESCA CASELLA – Responsabile di Survival Italia

STEPHEN CORRY – Direttore Generale di Survival International

Presiede la conferenza il Senatore FRANCESCO MARTONE

Martedì 29 maggio 2007
Sala Stampa del Senato – Ore 11.15
Piazzale della Farnesina 1, Roma

Per partecipare alla conferenza è obbligatorio accreditarsi presso Survival o la sala stampa del Senato

I Boscimani e il caso giudiziario
Il 13 dicembre scorso, i Boscimani hanno vinto un processo destinato a fare storia e giurisprudenza: si sono visti riconoscere il diritto di tornare nelle terre ancestrali da cui erano stati sfrattati dal Governo del Botswana a causa dei diamanti e del razzismo.
Senza questa sentenza e senza il sostegno dell’opinione pubblica mondiale, la loro unica prospettiva sarebbe stata quella di morire di fame, malattia e disperazione negli squallidi campi di reinsediamento in cui sono stati trasferiti.

L’Alta Corte del Botswana ha dichiarato gli sfratti “illegali e incostituzionali” ma le autorità continuano a ostacolare il ritorno a casa dei Boscimani. Nonostante le attuali difficoltà, il verdetto segna il primo riconoscimento del “diritto nativo”’ dei popoli indigeni in Africa e avrà ripercussioni sul futuro dei popoli indigeni di tutto il mondo.

Roy Sesana
“Se qualcuno ha letto tanti libri e crede che noi siamo primitivi perché non ne abbiamo letto nemmeno uno, allora dovrebbe buttare via quei libri e cercarne uno che dica che siamo tutti fratelli e sorelle, e che abbiamo tutti lo stesso diritto di vivere.”
Nel dicembre 2005, Roy Sesana, il carismatico leader dei Boscimani Gana e Gwi, è stato insignito del prestigioso “Premio Nobel Alternativo” per la “risoluta resistenza agli sfratti forzati dalle terre ancestrali” e per la “strenua battaglia per vedersi riconoscere il diritto di mantenere il tradizionale stile di vita”. Durante la conferenza stampa, Roy Sesana testimonierà il profondo legame che unisce i popoli indigeni alle loro terre e aiuterà Survival a sollecitare la ratifica, da parte del Governo Italiano, della Convenzione ILO 169, la più importante legge internazionale che difenda i diritti umani dei popoli indigeni di tutto il mondo.

La Convenzione ILO 169
Survival racconterà gli ultimi sviluppi della sua campagna per la ratifica della Convenzione 169, sollecitata anche dal Parlamento Europeo presso tutti i paesi membri come un questione della ‘massima urgenza’ e chiederà al Governo di portare alla discussione del Parlamento i disegni di legge già presentati.

La Convenzione 169 riconosce i diritti di proprietà della terra dei popoli tribali e stabilisce che essi debbano essere consultati ogniqualvolta vengono varati leggi o progetti di sviluppo che possono avere un impatto sulle loro vite. Riconosce, inoltre, le pratiche culturali e sociali dei popoli tribali, garantisce il rispetto delle loro tradizioni e chiede che le loro risorse naturali vengano protette. Nonostante non vi siano popoli tribali entro i suoi confini, la Convenzione si applica anche all’Italia.

A Milano sono previsti eventi e incontri pubblici. Per informazioni, clicca qui.

Per ulteriori informazioni & accrediti:

Survival International
Tel: 02 8900671
Fax: 02 8900674
ufficiostampa@survival.it

Per scaricare l’invito in formato pdf, clicca qui.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org