Germania: l’asilo nido diventa un diritto

Ogni bambino tedesco al di sotto di tre anni avrà diritto a essere accudito in un asilo nido e se ciò non sarà possibile, le madri che se ne occupano riceveranno un assegno mensile di 150 euro. E’ il frutto dell’accordo raggiunto in un vertice dei partiti della "Grosse Koalition" che governa il paese. L’intesa prevede che entro il 2013 il 35 per cento dei bambini al di sotto dei tre anni sia accolto in un asilo nido. Per raggiungere questo obiettivo il governo tedesco intende triplicare l’offerta attuale, portando a 750mila il numero di bambini che potranno essere accolti nelle strutture pubbliche per la prima infanzia.

Ogni bambino tedesco al di sotto di tre anni avrà diritto a essere accudito in un asilo nido e se ciò non sarà possibile, le madri che se ne occupano riceveranno un assegno mensile di 150 euro. E’ il frutto dell’accordo raggiunto in un vertice dei partiti della "Grosse Koalition" che governa il paese. L’intesa prevede che entro il 2013 il 35 per cento dei bambini al di sotto dei tre anni sia accolto in un asilo nido. Per raggiungere questo obiettivo il governo tedesco intende triplicare l’offerta attuale, portando a 750mila il numero di bambini che potranno essere accolti nelle strutture pubbliche per la prima infanzia. I costi di questo programma ammonteranno a 12 miliardi di euro e saranno ripartiti tra Stato federale, Laender e Comuni.

Fonte: Metamorfosi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org