Appello Agnoletto, Don Ciotti, Zanotelli per Fondo Globale per la Lotta all’AIDS

6 marzo 2007 – Da alcuni giorni anche Beppe Grillo, attraverso il suo blog, dà voce all’appello lanciato da Vittorio Agnoletto, don Ciotti, padre Alex Zanotelli, tra gli altri per lo stanziamento del contributo italiano al fondo globale per la lotta all’AIDS, TBC e malaria. "L’Italia", ha ricordato Agnoletto, "si era impegnata a versare ogni anno una determinata quota al fondo lanciato nel 2001 dall’assemblea straordinaria dell’Onu sull’aids."…" Ma non un euro e’ stato stanziato per questo biennio".

Da alcuni giorni anche Beppe Grillo, attraverso il suo blog, da’ voce all’appello lanciato da Vittorio Agnoletto, don Ciotti, padre Alex Zanotelli, tra gli altri per lo stanziamento del contributo italiano al fondo globale per la lotta all’aids, tbc e malaria.

"Nell’ultima settimana", ha dichiarato Agnoletto, eurodeputato e fondatore della lega italiana per la lotta contro l’aids, "la crisi di governo ha paralizzato la questione; ora e’ tempo che Prodi mantenga fede alla promessa fatta al vertice dell’Unione africana di Addis Abeba. Se l’Italia non versera’ il contributo sara’ infatti estromessa dal board del fondo globale. Bisogna stanziare subito la quota promessa: ne va della credibilita’ dello stato italiano e, soprattutto, della possibilita’ di salvare le vite di alcune migliaia di persone nei Paesi del sud del mondo".

"L’Italia", ha ricordato in una recente intervista Agnoletto, "si era impegnata a versare ogni anno una determinata quota al fondo lanciato nel 2001 dall’assemblea straordinaria dell’Onu sull’aids. Nel 2005 ammontava a 100 milioni di euro, ma il governo Berlusconi ne ha versati solo 80. La viceministra Patrizia Sentinelli si e’ impegnata a versare i 20 milioni mancanti, utilizzando i fondi alla cooperazione. La quota che l’Italia si e’ impegnata a versare per il 2006 e’ invece di 130 milioni di euro, lo stesso per il 2007. Ma non un euro e’ stato stanziato per questo biennio".

L’appello a rispettare l’impegno preso ha accomunato poi attivisti italiani ed africani nel corso dell’ultimo Forum sociale mondiale di Nairobi. La risposta di Prodi e’ arrivata il 29 gennaio, quando, da Addis Abbeba, il premier ha annunciato che l’Italia starebbe completando il versamento di 260 milioni di euro al fondo globale per la lotta all’Aids, malaria e tubercolosi.

Vittorio Agnoletto espresse allora soddisfazione per l’annuncio di Prodi, chiedendo pero’ che il contributo non fosse prelevato dai fondi destinati alla cooperazione, ma arrivasse da un capitolo di spesa ad hoc.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org