Stati Generali della solidarietà e della cooperazione internazionale

Roma 20-26 Novembre 2006 – La cooperazione internazionale, di fronte ai cambiamenti della globalizzazione, sta ridefinendo il suo ruolo fondamentale nelle relazioni tra popoli e tra stati. Sia gli organismi non governativi che quelli governativi devono misurarsi con i mutamenti dello scenario internazionale e delle strategie politiche. Per questo la società civile italiana promuove a Roma i suoi Stati Generali, con momenti di proposta politica, dibattiti e cultura.








Roma, 27 ottobreLa società civile italiana promuove a Roma dal 20 al 26 novembre 2006 i suoi Stati Generali, con momenti di proposta politica, dibattiti ed incontri culturali, presentazioni di video e concerti.

La cooperazione internazionale, di fronte ai cambiamenti della globalizzazione, sta ridefinendo il suo ruolo fondamentale nelle relazioni tra popoli e tra stati. Sia gli organismi non governativi che quelli governativi devono misurarsi con i mutamenti dello scenario internazionale e delle strategie politiche di tutto il pianeta.

La società civile italiana ha in varie occasioni avviato la sua riflessione. Dall’esperienza territoriale e dal basso del Comitato romano della Cooperazione Decentrata, è partita la proposta degli Stati Generali, che ha dato vita al Comitato Promotore nazionale che coinvolge il vasto mondo degli organismi non governativi e delle associazioni, insieme ai sindacati, le Università e le Biblioteche pubbliche, gli Enti Locali, le istituzioni pubbliche e private. Gli Stati Generali della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale vogliono proporre ed incidere sulla politica italiana, partendo da un dialogo partecipato che coinvolga la cittadinanza italiana e la società civile tutta.

Roma ospiterà il grande appuntamento della Solidarietà e della Cooperazione Internazionale italiana: gli Stati Generali si riuniranno dal 22 al 24 novembre 2006 con workshop e seminari di discussione, mentre il Villaggio delle Comunità Solidali si svolgerà dal 20 al 26 novembre 2006.

Al centro del confronto sono gli obiettivi e la qualità stessa della cooperazione e della solidarietà internazionale. Più approfonditamente, il confronto sarà sulle tematiche dei diritti, della pace e della solidarietà, le pratiche economiche, sociali ed ambientali, le questioni di genere e le diversità culturali, le reti territoriali e comunitarie.

Parteciperanno alla Conferenza degli Stati Generali, oltre al mondo associativo ed alle istituzioni nazionali e locali, ospiti provenienti da diversi paesi dei 5 continenti, che contribuiranno al dibattito presentando le proprie esperienze e testimonianze.

Per informazioni: http://www.statigeneralisc.it/

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org