Sbilanciamoci incontra il Presidente della Camera Bertinotti

L’incontro avvenuto il 4 ottobre tra una delegazione della campagna Sbilanciamoci ed il Presidente della Camera Fausto Bertinotti rappresenta sicuramente un importante e positivo segnale politico ed istituzionale: dal 2000 – da quando esiste la campagna- è la prima volta che Sbilanciamoci incontra un Presidente della Camera. L’ex Presidente della Camera Casini – per cinque anni di seguito – aveva gentilmente, ma costantemente rifiutato ogni contatto e dialogo istituzionale.

L’incontro avvenuto il 4 ottobre tra una delegazione della campagna Sbilanciamoci ed il Presidente della Camera Fausto Bertinotti rappresenta sicuramente un importante e positivo segnale politico ed istituzionale: dal 2000 – da quando esiste la campagna- è la prima volta che Sbilanciamoci incontra un Presidente della Camera. L’ex Presidente della Camera Casini – per cinque anni di seguito – aveva gentilmente, ma costantemente rifiutato ogni contatto e dialogo istituzionale.

L’incontro con il Presidente Bertinotti è un segnale di novità che afferma, intanto, un principio di normalità nel rapporto tra società civile e istituzioni, accettando l’ascolto, il confronto, il dialogo, anche se talvolta questo significa posizioni e punti di vista diversi. Significa il riconoscimento della dignità politica –della pari dignità politica – delle forme autonome di soggettività che società civile e movimenti hanno saputo costruire in questi anni chiedendo – e non rifiutando- un’interlocuzione politica con le istituzioni. Sbilanciamoci! lo ha fatto a partire dalla legge finanziaria – il più importante provvedimento parlamentare di politica economica e finanziaria- sulla quale la campagna ha unificato da 6 anni a questa parte il lavoro di 46 organizzazioni della società civile che sono entrate nel merito di una materia complessa con proposte specifiche, sostenibili, realizzabili.

E’ importante che il Parlamento –per la discussione che si preannuncia- abbia la forza di non chiudersi nel suo guscio autoreferenziale, ma sappia aprirsi ad un vero dialogo con le organizzazioni sociali e della società civile: favorendo audizioni nelle commissioni competenti, creando tavoli ad hoc, istituendo procedure di ascolto e di consultazione, che non siano semplicemente i rituali incontri con le “parti sociali”. Questo sarebbe particolarmente importante per una finanziaria come questa che rappresenta sicuramente un segnale di cambiamento e di discontinuità rispetto alle finanziarie degli anni passati ed è decisamente migliore del DPEF di luglio.

In questi giorni la petizione della campagna Sbilanciamoci! “NessunFuoriProgramma” (si può continuare a firmare su questo sito) sta continuando a raccogliere tantissime firme: sono in tanti a chiedere all’Unione di non venire meno agli impegni del programma con il quale la coalizione ha vinto le scorse elezioni. La finanziaria 2007 comincia a dare risposte positive in questa direzione: politica fiscale più equa, interventi sociali ed ambientali, impegni per la solidarietà internazionale. Ma ci sono ancora tante ombre: i tagli agli enti locali e alla sanità (i ticket), l’aumento delle spese militari, gli insufficienti stanziamenti per politiche economiche fondate sull’innovazione e lo sviluppo. Bisogna passare da una politica economica dall’impianto ancora restrittivo all’idea di un’economia sostenibile e di qualità, utilizzando in modo virtuoso la spesa pubblica. Sbilanciamoci! ha anticipato a Bertinotti alcune delle sue proposte, che saranno presentate in un Rapporto il prossimo 12 ottobre alla Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati (per partecipare: info@sbilanciamoci.org). Proposte che cercano non solo di delineare miglioramenti e correzioni alla finanziaria, ma segnalano la necessità di utilizzare le politiche economiche e finanziarie per costruire un nuovo modello di sviluppo che rappresenti un’alternativa radicale alle politiche neoliberiste. Si tratta di una sfida importante alla quale anche la politica e le istituzioni non possono sottrarsi.

Giulio Marcon
Campagna Sbilanciamoci!

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org