La UE e il Commercio equo e solidale

Comunicato Stampa
AGICES Assemblea Generale Italiana del commercio equo e solidale italiano www.agices.org
 
Parlamento Europeo Approva nuova Relazione sul Commercio Equo e Solidale
Assemblea italiana Agices: verso una lotta alla povertà più efficace e coerente?

 
Roma, 8 luglio – E’ stata approvata a grande maggioranza all’Europarlamento di Strasburgo la Relazione sul Commercio Equo e Solidale recentemente discussa alla Commissione Sviluppo dell’UE, e fortemente discussa ed emendata dalle stesse reti internazionali del Commercio Equo a cui l’italiana Agices, Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale, aderisce e partecipa.
 
Una Risoluzione importante, che permette di porre nuovamente al centro della discussione politica della Commissione la necessità di una revisione nei termini di maggiore equità e giustizia le dinamiche del Commercio Internazionale a partire da un settore in netta espansione.
 
Le vendite dei prodotti del Commercio Equo infatti sono cresciute nei paesi dell’Unione di oltre il 20% dal 2000. E l’Unione Europea risulta essere il più ampio mercato per i prodotti del Fair Trade, raccogliendo per il 60-70% delle vendite mondiali, cosa che le permetterebbe di assumere un ruolo guida nel sostenere il commercio equo. Un ruolo che le organizzazioni del Commercio equo non hanno voluto mettere in secondo piano.
 
"Un passo importante, perchè coerente con la politica di advocacy che Agices sta sviluppando anche in Italia" dichiara Grazia Rita Pignatelli, presidente di Agices, "con l’obiettivo di accreditare sempre più un settore che oltre ad essere economico è anche un fenomeno sociale, come ha indicato la recente ricerca presentata alla Cattolica di Milano, meno di un mese fa".
La Risoluzione invita la Commissione Europea a procedere con una politica di riconoscimento istituzionale e di supporto pubblico al Fair Trade.
 
"Il riconoscimento istituzionale è un primo passo" dichiara Alberto Zoratti, vicepresidente di Agices "ma va inquadrato in una cornice politica coerente di lotta alla povertà. A fianco delle iniziative che Agices sta sostenendo nel nostro Paese assieme all’Associazione del Parlamentari ‘equi e solidali’ AIES, a Transfair Italia ed Associazione Botteghe del Mondo, che ha permesso di inserire i prodotti Fair Trade alla Bouvette della Camera e di lavorare su una proposta di legge di settore, è quanto mai necessario affrontare alla base la coerenza delle dichiarazioni e delle Risoluzioni con le politiche adottate dal nostro paese e dalla Commissione Europea a livello di Commercio con l’Estero, sia in ambito Wto che bilaterale".
 
Una riflessione rimandata alle istituzioni, in particolare al Ministro Emma Bonino, del Ministero del Commercio con l’Estero e al Commissario UE al Commercio Peter Mandelsson, a poco meno di un mese dal Consiglio Generale della Wto a Ginevra.

Info stampa: Monica Di Sisto + 39 335 8426752

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org