“La cattiva strada”: ricerca sulla Legge Obiettivo


Il WWF Italia Onlus
il Dip.SU – Dipartimento di Studi Urbani dell’Università degli Studi “Roma Tre”
invitano alla presentazione della ricerca

LA CATTIVA STRADA
e del decalogo elaborato da WWF Italia Onlus

Roma, martedì 27 giugno 2006
Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi “Roma Tre”
Sala Urbano VIII (via Madonna dei Monti n. 40 – Metro Cavour)

Ore 10.00
Saluti di Francesco Cellini, Preside della Facolta’ di Architettura

Ore 10.15 – 11.45

La cattiva strada; obiettivi ed esiti della ricerca
Presiede: Giorgio Piccinato, Direttore Dip. SU
Interventi di: Giovanni Caudo, Facolta’ di Architettura dell’Universita’ degli studi di Roma Tre;
Andrea Debernardi, ingegnere trasportista;; Franco Ferroni, responsabile delWWF Italia per il
Programma Mediterraneo Centrale, Andrea Filpa, Facolta’ di Architettura dell’Universita’ di
Camerino; Alberto Ziparo, Facolta’ di Architettura dell’Universita’ di Firenze

Ore 12.00 – 13.30
Tavola rotonda: Per il superamento della Legge Obiettivo
Modera: Paolo Avarello, Facolta’ di Architettura dell’Universita’ degli studi di Roma Tre
Interventi: Paola Agnello Modica, Segreteria confederale CGIL; Giuseppe Nerio Carugno, Capo
di Gabinetto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio; Stefano Lenzi, Responsabile
ufficio legislativo WWF Italia.

Il volume “La Cattiva strada” – Perdisa Editore – e’ la prima ricerca monografica sulla Legge Obiettivo, redatta da un gruppo di docenti di sette diversi atenei italiani (Camerino, Firenze, L’Aquila, Napoli, Reggio Calabria, Roma Tre, Venezia), di professionisti e di esperti del WWF Italia. Nel libro vengono presentate: una disamina approfondita della rivoluzione normativa e procedurale avvenuta nella XIV legislatura; una prima valutazione degli impatti potenziali sulla biodiversità delle grandi opere; nove casi di studio relativi alle infrastrutture strategiche, che illustrano i progetti e l’iter decisionale de: il Passante di Mestre, il Corridoio Tirenico Nord, il Corridoio tirrenico Sud, il ponte sullo Stretto di Messina, il Quadrilatero umbro-marchigiano, la linea ad AV Torino-Lione, il Terzo valico dei Giovi, le autostrade Pedemontana Lombarda e la Bre-Be-Mi.

Il decalogo “Per il superamento della Legge Obiettivo”, contiene un’analisi per punti dei meccanismi normativi, programmatori e finanziari derivanti dalla Legge Obiettivo e delle loro ricadute sul mercato dei lavori pubblici e sui meccanismi autorizzativi delle grandi opere e fornisce una serie di indicazioni e azioni prioritarie, che il W.W.F. Italia vuole porre alla base della riflessione delle istituzioni e delle forze politiche e sociali, per superare i meccanismi semplificatori e derogatori affermatisi negli ultimi cinque anni.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone
Scarica in versione Pdf

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org