16 febbraio: Kyoto compie un anno

Il 16 febbraio prossimo sarà il primo anniversario dell’entrata
in vigore del Protocollo di Kyoto. Per quella data numerose
organizzazioni della società civile promuoveranno iniziative, incontri,
dibattiti, campagne di sensibilizzazione, comportamenti individuali volti
a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi del risparmio energetico e
della salvaguardia del pianeta.

Meno consumi, più energia pulita per salvare il pianeta.

Al via la Settimana amica del Clima di Legambiente:
oltre 180 iniziative di piazza in tutta Italia

Il 16 febbraio (anno della sua entrata in vigore) il Protocollo di Kyoto spegnerà la sua prima candelina e per festeggiare questo storico compleanno numerose organizzazioni della società civile, ambientaliste e non, si mobilitano in tutta Italia organizzando eventi, dibattiti, incontri e proposte volti a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi del risparmio energetico e della salvaguardia dell’ambiente.

Segnaliamo in questa pagina due iniziative, l’una organizzata dall’associazione del cigno verde (Legambiente) che aderisce alla campagna Sbilanciamoci!, l’altra promossa per il secondo anno consecutivo dalla trasmissione radiofonica Caterpiller.

Dal 13 al 19, con la Settimana amica del clima, Legambiente rilancia per il secondo anno consecutivo Cambio di clima, la campagna sui temi dell’energia e dei mutamenti climatici. All’insegna della filosofia dell’agire localmente, pensare globalmente, Legambiente organizza mostre, manifestazioni, biciclettate di protesta, esposizioni dimostrative delle energie rinnovabili, banchetti informativi sull’energia e sul clima, iniziative per la mobilità urbana sostenibile, petizioni ma anche convegni e incontri di approfondimento: oltre 180 iniziative di piazza lungo tutta la penisola.

Cambio di Clima di Legambiente non si esaurisce quindi in una settimana ma è un’iniziativa che dura tutto l’anno. “E comincia proprio dalle nostre case – commenta Roberto Della Seta, presidente nazionale dell’associazione – e dai piccoli gesti che ognuno di noi può compiere ogni giorno. Perché mai come nei nostri giorni il nesso tra azione locale ed effetto globale è stato così evidente: un uso corretto dell’energia da parte di tutti i cittadini e la riduzione dei carburanti fossili a favore dell’energia pulita possono realmente contribuire a prevenire l’aumento dell’effetto serra”. In Italia le emissioni di CO2 ammontano a circa 500 milioni di tonnellate all’anno, quasi 10 tonnellate pro capite e ognuno di noi è responsabile di 1,5 tonnellate di CO2 solo per i consumi domestici. Per alleggerire il carico di anidride carbonica emessa in atmosfera e, di pari passo, risparmiare in bolletta, Legambiente suggerisce 5 semplicissime azioni per ridurre il consumo energetico .

· Cambia 5 lampadine da 100W tradizionali con altrettante a risparmio energetico da 20W: risparmi in bolletta 58 euro, alleggerisci il pianeta di 175 Kg di CO2 (in un anno).

· Fai 2 cicli di lavatrice a settimana a 40° invece che a 90°: risparmi in bolletta 42 euro, alleggerisci il Pianeta di 125 Kg di CO2 (in un anno).

· Rinuncia all’automobile una volta a settimana: risparmi 52 euro, alleggerisci il Pianeta di 156 Kg di CO2 (in un anno, su una media di 10 km a volta).

· Spegni la funzione stand-by del tuo televisore quando non è in funzione: risparmi in bolletta 26 euro, alleggerisci il Pianeta di 79 Kg di CO2 (in un anno).

· Se hai lo scaldabagno elettrico, concentra l’accensione in un periodo di 8 ore, possibilmente notturne: risparmi in bolletta 712 euro, alleggerisci il Pianeta di 2.135 Kg di CO2 (in un anno).

Sono tante le iniziative messe in campo da Legambiente per la Settimana amica del Clima. Comuni, Province e Regioni, possono aderire a Cambio di Clima con un impegno concreto: dalla promozione all’uso di fonti energetiche rinnovabili e a minore impatto ambientale all’implementazione di tecnologie più efficienti negli edifici pubblici; dall’incentivazione del risparmio energetico alla promozione di campagne di informazione e sensibilizzazione sull’impatto dei cambiamenti climatici.

Le scuole potranno partecipare al concorso “Kyoto anch’io”, presentando un’analisi della situazione energetica dell’istituto, un progetto di risparmio già attuato o da attuarsi presso la scuola.

Funzionano invece tutto l’anno il Centro Nazionale per la Promozione delle Fonti Rinnovabili di Legambiente, sportello informativo per cittadini, imprese e Enti Locali sulle opportunità concrete di sviluppo e utilizzo delle fonti rinnovabili e sul risparmio energetico. E l’Ecosportello Energia, che si rivolge alle amministrazioni pubbliche e agli enti locali per lo sviluppo di programmi energetici a basso impatto ambientale. Continua poi la promozione del Contratto Mondiale per l’Energia, che propone di dar vita a una rete continentale sulle questioni energetico-ambientali.

Tutte le iniziative di Cambio di Clima, tra cui la petizione No al carbone, no al nucleare, sono disponibili su www.legambiente.com

Per la data del 16 febbraio, la trasmissione radiofonica Caterpiller organizza invece "M’illumino di Meno", seconda Giornata Nazionale del Risparmio Energetico, chiedendo per quel giorno a tutti gli ascoltatori di adoperarsi affinché si riesca a risparmiare la maggio quantità possibile di energia nel corso delle 24 ore.

si potrà partecipare come semplici cittadini, come scuole, come comuni, province, regioni, aziende, negozi, uffici, squadre di pallavolo, radio, industrie, tv, condomini, edicole, monumenti, opifici, musei, cinema e altro. Quello che chiediamo è di trovare un modo affinché il 16 febbraio si riesca a convincere più gente possibile a risparmiare energia. L’anno scorso avevano aderito all’iniziativa migliaia di privati cittadini, molte associazioni ambientaliste e della società civile (Legambiente, W.W.F., Greenpeace, il Kyoto Club, il C.N.R.) oltre a molti rappresentanti del mondo politico: da Romano Prodi al governatore della Lombardia Roberto Formigoni, dalla Regione Toscana a tantissimi comuni tra cui Bologna, Venezia, Verona, Bari, Savona, Reggio Emilia, Pesaro, Riccione e molte province tra cui Mantova, Macerata e Ferrara, nonché europarlamentari, deputati di centro-destra e di centro-sinistra, e interi consigli comunali, provinciali e regionali.

Tutte le info sull’iniziativa all’indirizzo http://www.radio.rai.it/radio2/caterueb2005/

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento

Sbilanciamoci.org I contenuti di questo sito sono rilasciati sotto licenza Creative Commons 3.0
Informativa sull'uso dei cookie
// Powered by Botiq.org